• Libra Adri

unici, inimitabili, inspiegabili: gli Italiani

Roma è storia passata.. dominatori e dominati, pragmatici e fatalisti, smaliziati e generosi, noi abbiamo creato la Storia, ci siamo passati attraverso e non ci meravigliamo più di nulla..



Nel bene e nel male. gli Italiani sono persone diverse da qualsiasi altro popolo della Terra, detentori dei più grandi pregi e dei più grossolani difetti, per cui siamo nello stesso tempo ammirati e criticati ma sempre invidiati; non esiste un popolo generoso ed altruista come l’Italiano, sappiamo  dare il meglio di noi stessi nei momenti di crisi, un esempio fra tutti: i migranti che, a rischio della vita, tentano di raggiungere l’Europa e che vengono da noi soccorsi sulle nostre coste e molto spesso salvati, spendendo risorse finanziarie che non possiamo permetterci e che servirebbero ad altre necessità tutte italiane, mentre l’Europa conta gli spiccioli e decide che non vuole contribuire per aiutare..

Noi, Italiani,  se non ci fossimo, il mondo sentirebbe la nostra mancanza, siamo un popolo ricco di inventiva e grandi capacità; possediamo un patrimonio storico e d’arte, maggiore di quello di tutto il resto del mondo messo insieme ed il motivo di una tale concentrazione di opere d’arte di tutte le epoche, è dovuta al fatto che vediamo la virtù nella pura bellezza e ci sentiamo spinti, come una necessità primaria, ad ammirare ciò che è bello. 

Capire come sono gli italiani è difficile ma non  impossibile,  il primo passo in questa comprensione, è assimilare il concetto che noi italiani non diamo valore solo alla perfezione di una cosa, ma che essa deve  appagare anche le nostre esigenze di armonia estetica. 


Altre genti (anche gli Italiani in tempi bui) hanno bruciato i loro quadri per riscaldarsi, hanno frantumato le statue per farne calce, hanno distrutto antichi palazzi per innalzarne di nuovi e moderni, noi italiani restauriamo i nostri palazzi storici e li restituiamo agli antichi splendori,  abbiamo una quantità di opere conservate negli scantinati dei musei, delle chiese, delle pinacoteche, che superano il numero di quelle esposte, per mancanza di spazi espositivi e per la scarsità di fondi, ma a nessuno viene in mente di disfarsene, l’arte è parte di noi, è nel nostro DNA, non ne possiamo fare a meno.

Il bambino nato da genitori italiani, fin da piccolo impara, naturalmente ed inconsciamente, ad apprezzare il bello ed il buono, non si può spiegare semplicemente, ma di fatto questa capacità, in futuro, lo renderà diverso. 


“Per natura” abbiamo una innata affinità per il buon gusto, una dote tanto naturale e radicata e per certi versi inspiegabile;  tutto deve soddisfare un inespresso desiderio di accordo di linee architettoniche, di colori, questo desiderio è così connaturato nella vita di tutti i giorni che alla fine diventa insito in ognuno di noi. 

I turisti si soffermano ad ammirare stupefatti  la perfezione di un’opera d’arte, mentre noi possiamo passare tutti i giorni davanti ad un monumento millenario, senza farvi caso, tanto siamo abituati.


Noi italiani, nostro malgrado, non passiamo inosservati, sarà anche perché gesticoliamo: attività che abbiamo fatto diventare un secondo linguaggio, diverso ed espressivo, in cui ogni singolo gesto ha un suo preciso significato. Con cura scegliamo  un abito per appagare il nostro buon gusto, il made in Italy è sinonimo di raffinatezza, a tavola parliamo di tutto meno che di affari, amiamo  il buon cibo ed il buon vino, aspetti importanti di una cultura millenaria, anche un panino mangiato in piedi o una fetta di pizza, diventa una sinfonia di sapori, piuttosto che una polpetta insipida fra due fette di pane molliccio.


L’italianità non è solo amare e conservare oggetti d’arte millenari che sono un patrimonio culturale per l’umanità, ma anche la capacità di creare la bellezza; altri popoli sono pratici, efficienti, organizzati, disciplinati, puntuali, noi italiani siamo poco di tutto questo, un occhio estraneo nota un gran disordine, ritardi inspiegabili, confusione, un apparente pressappochismo che lascia sorpresi chi ci osserva, tutti che si agitano, che si deprimono, convinti che non faranno mai in tempo a rispettare i programmi, poi..

inspiegabilmente.. tutti i tasselli si incastrano al loro posto, come per magia ogni cosa  può essere ammirata in tutta la sua bellezza, nessuno sa spiegare come abbiamo fatto.. un’auto da sogno, un palazzo al centro della città, trasformato in un bosco, un’esposizione d’importanza mondiale, un film da Oscar, una sfilata d’alta moda.. 


Uno spettacolo nello spettacolo, rimane solo da ammirarlo ed avere fiducia in quell’estro tutto italiano che riesce a gestire e trasformare il caos in un’opera d’arte.

VIVA L’ITALIA E GLI ITALIANI !


#LEONARDO #MADEINITALY #Italia #PERFEZIONE #arte #INVENTIVA #CAPOLAVORI #MICHELANGELO #bellezza #FERRARI #RAFFINATEZZA #STORIA

0 visualizzazioni