• Libra Adri

Una farfalla gialla

Aggiornato il: mag 2




Il “modo di vivere europeo” esiste, non é solo un modo di dire, significa conoscere e praticare la democrazia, significa tollerare il dissenso politico, noi ci siamo abituati, ma qualche ingenuo potra’ credere che sia praticata ovunque, non é cosí. 


É mia opinione che giornalisti, scrittori e politici siano, per la maggior parte, più preparati dei ‘giovani’ che fanno le stesse cose; non per una questione di esperienza o di superiorità intellettuale, ma perché i ‘giovani’ non possiedono la conoscenza ovvero ricordi diretti che hanno scavato segni nel loro animo. 


Unicamente chi ha patito la fame, la disperazione, la paura, la violenza, la memoria di quello che accadde in quel triste e non lontano passato: i rastrellamenti, i campi di concentramento, la scomparsa di interi nuclei famigliari, tutti ricordano gli uomini, le donne, i bambini di religione ebraica deportate nei campi di concentramento, ma pochi parlano degli ‘zingari’ che fecero la stessa fine, i dissidenti politici, i comunisti, i malati di mente, gli omosessuali, i militari che non aderirono alla repubblica di Salò….chi ha vissuto questi fatti unicamente per sentito dire, può partecipare idealmente al dolore dei sopravvissuti, può parlarne solo con le parole di coloro che le hanno subite sulle loro carni, sulla loro dignità umiliata. 


Sono trascorsi settantacinque anni dalla fine della seconda guerra mondiale e i superstiti dei lager sono ormai un pugno di uomini e donne che presto ci lasceranno, mai come in questo periodo della vita politica italiana abbiamo bisogno delle loro parole, dei loro ricordi, gli italiani non si facciano affascinare da belle parole, da promesse, da canti di vittoria.


É un dato di fatto che la massa, lasciata a sé, a volte é incontrollabile, chi l’arringa istiga all’odio per inasprire gli animi, usa le parole che la folla vuole sentirsi dire, la si puó dominare a proprio piacimento per un certo periodo, con cinismo la si può manovrare fino a raggiungere l’obiettivo prefissato, ma quando questa massa di gente si scuote e capisce di essere stata ‘usata’  ci sarà una reazione che sarà dolorosa per tutti.



“Modo di vivere europeo significa non discriminare per sesso, credo politico o religione. Significa non sfruttare i lavoratori come schiavi e rispettare l’ambiente…” 

Fabrizio Formica



L’Italia é un Paese pronto a piegarsi ai peggiori governi….  tuttavia, per le strade, si sente circolare l’intelligenza, come un vivido sangue…..che scalda il cuore e lo consola.. “

Natalia Ginzburg, Le Piccole Virtù  / 1962.




#democrazia #mododivivereeuropeo

1 visualizzazione