• Libra Adri

Un brutto carattere.

Aggiornato il: mag 2


La prima cosa che fa ogni neo-astrologo, non appena ha afferrato i rudimenti dell’Astrologia, è controllare il proprio Tema Natale per meglio conoscere se stesso, i suoi pregi ma soprattutto i suoi difetti che non sempre hanno origine da cattivi esempi nell’ambito famigliare, da una educazione sbagliata, da traumi che partono dall’infanzia, che ci accompagnano per tutta la vita… a volte non esiste un motivo certo, a volte si nasce con un ‘cattivo carattere’, senza riuscire a trovare un rimedio.

Speriamo che il prossimo transito positivo di Venere mi alleggerisca la vita per qualche giorno e mi doni un po’ di buonumore


Il ragazzo ha un carattere spigoloso, scontroso, sempre insoddisfatto, per quanto la madre ami suo figlio, a volte perde la pazienza, perché il figlio continua imperterrito ad essere sgarbato, a volte anche aggressivo.

Si è rivolta ad uno psicologo, senza risultati apprezzabili, dopo numerose sedute lo psicologo si arrende: “non c’é nulla da fare, il ragazzo non vuole collaborare..” la donna infine, con riluttanza, cerca una risposta dall’astrologia.

Questo è un caso classico in cui lo psicologo e l’astrologo insieme, (La profezia di Celestino), avrebbero potuto capire e aiutare un ragazzo con queste problematiche, ognuno apportando le proprie conoscenze, ma l’Astrologia è ancora vista da molti come una ciarlataneria.


Ogni bambino nasce con un carattere ben preciso, i genitori avranno il compito, se potranno, di insegnare al proprio figlio le basi dell’educazione, il rispetto, il senso del dovere, la perseveranza, la responsabilità; cercheranno di rendere meno dure le asprezze del suo carattere e di alleggerire la sua indole, l’affetto dei genitori avrà un ruolo importante, la perseveranza degli insegnamenti potrà molto, ma non tutto.

L’adulto che diventerà, sarà un prodotto di questi insegnamenti ma i modi ed i comportamenti saranno scelte personali basate sulla sua indole e le inclinazioni naturali che concorrono a definire il carattere individuale.


A scopo di studio ho conservato i dati natali, di tutte le persone che si sono rivolte a me per chiarimenti ed informazioni.

Rispettando la loro privacy, ho analizzati i loro Temi, ho focalizzato l’attenzione su alcuni aspetti planetari che influenzano negativamente il soggetto preso in esame, facendone una persona bugiarda, aggressiva, nevrotica, vendicativa: i cattivi aspetti di Urano, Plutone, il sottovalutato Nettuno, Marte nello Scorpione o in Ariete in cattivo aspetto con altri pianeti o con il Sole, ed altro ancora senza scendere in difficili precisazioni, un Ascendente in segni come lo Scorpione, il Capricorno, l’Ariete che in assenza di altri difetti possono essere eccezionali, ma con gli altri pianeti menzionati sprigionano un cattivo carattere ed un’intransigenza senza perdono.


Tutte le persone studiate astrologicamente, e che io ho chiamato “I Cattivi” avevano nel loro Tema Natale molti degli aspetti menzionati e le caratteristiche che ne derivano.

Mi rendo conto che questo é un argomento duro da accettare, tanti storceranno la bocca, come ho fatto anch’io a suo tempo… ma non ho ancora trovato una prova che possa smentire quanto affermo.


Alla luce di questi fatti il libero arbitrio, se esiste, è molto limitato, non sono mai riuscita ad accettare queste situazioni, e dopo tanti anni ancora mi ribello al destino che molti debbono subire, ma la parte difficile deve ancora venire, presto dovrò rispondere a quella madre e dovrò dirle:

nessuno ha colpa, tuo figlio è nato nel momento esatto in cui si formavano i cattivi ‘aspetti planetari’ che hanno influenzato il suo carattere, il fato, il karma, il destino, chiamalo come vuoi, ha creato questo insieme di aspetti che hanno determinato e influenzano l’indole di tuo figlio, continua a perseverare e ad insegnare al ragazzo gli aspetti belli della vita, non puoi fare altro.”


ma so anche che quella madre, come tutte le mamme, si chiederà: “dove ho sbagliato?”




#liberoarbitrio #cattivocarattere #destino #indole #educazione #karma #fato

0 visualizzazioni