• Libra Adri

Solidarietà ed egoismo

Aggiornato il: mar 25

Il mondo oggi guarda all’Italia come nazione esemplare anche nel saper trovare gioia e solidarietà in tempi difficili. Questa capacità è inscindibile dalla nostra natura, sviluppata in secoli di amore per la 'bellezza' in tutte le sue espressioni. Gli Italiani hanno ritrovato la gioia di rivivere la solidarietà del passato, quando si aveva tempo di socializzare con vicini ci casa di cui 'prima' non conoscevamo il nome, anziani bisognosi di aiuto ma soprattutto di compagnia e dire: "signora Maria, esco per fare la spesa, ha bisogno di qualcosa?"

Ma gli italiani, nonostante la loro 'umanità', posseggono il difetto si essere un popolo di individualisti, da questo nasce la 'disobbedienza' ai divieti.

Un esempio fra tanti: un uomo anziano che abita in una città dell'Emilia Romagna, tutte le mattine esce per una passeggiata portando al guinzaglio un cane di plastica, una delle attività consentite, non è pazzo, ma vuole puntualizzare il suo diritto all'indipendenza, e come lui tanti altri non obbediscono anche quando sarebbe nel loro interesse.

Dobbiamo riconoscere almeno a noi stessi, che il futuro dei nostri figli non potrà essere costruito sulle sofferenze altrui, dobbiamo ricordare che quanti vivono accanto a noi sono nostri fratelli e con noi condividono questa difficile esperienza e che anch’essi, ambiscono a raggiungere la felicità e a dare un senso alla loro vita, sforzandosi di realizzarsi al meglio delle loro capacità. 

Con l'egoismo, carissimi Italiani, questa guerra non la vinceremo mai... finitela di portare a spasso un 'cane finto',  i vostri figli hanno già perso i nonni, per loro siete rimasti solo voi.. "

In Italia il nostro Governo aveva ordinato un 'coprifuoco' abbastanza leggero, non voleva che la gente si spaventasse, che dilagasse il panico, oggi ha rafforzato i divieti, ma ha aspettato troppo, non è servito per diminuire i contagi, sono addirittura aumentati, per gli italiani, uscire per fare una passeggiata, o una corsa, o ginnastica nel parco, è una tentazione troppo forte.  Una parte della popolazione non accetta restrizioni, pensa di non commettere nulla di male.. esce per svagarsi e non crede di favorire la trasmissione del covid-19  In Cina è stato conseguito il tanto atteso traguardo 'zero contagi', nessun cinese si è ammalato, si è arrivati a questa straordinaria vittoria perché i cinesi sono rimasti diligentemente chiusi in casa per molte settimane, potevano uscire solo per fare la spesa e quando la polizia lo permetteva... dopo la fuga di molte persone dalle loro case, la polizia sprangò dall'esterno i portoni di alcuni palazzi... nessuno poteva più uscire e tentare la fuga. Quando venni a sapere queste notizie rimasi  inorridita... oggi, anche se con angoscia, debbo riconoscere che le autorità cinesi hanno avuto ragione, questo tipo di virus così aggressivo e letale si combatte e si può vincere solo con zero contatti fra le persone. 

Tre dottori muoiono dopo essere trovati positivi al COVID-19. In Indonesia ed in particolare a Jakarta e Bali, il contagio certamente esiste ma con reazione zero da parte di tutti.

Mio marito ed io ci siamo posti in quarantena a scopo precauzionale, usciamo solo per fare la spesa e andare in farmacia, abbiamo fatto provviste di mascherine e guanti, il gel disinfettante l'ho ordinato, abbiamo gli indirizzi di un paio di ospedali che ci hanno raccomandato, oltre questo non possiamo pianificare altro. 

Fino a 'ieri' quando incontravo una conoscente, da debita distanza, io con la mascherina ed i guanti e l'altra senza alcuna protezione... le raccomandavo di prendere delle precauzioni, lei sorridendo mi rispondeva che esageravo... 

Ieri sera l'altro a Bali un uomo ha preso una camera in albergo, ha dichiarato di essere stanco e si è messo a letto, un'ora dopo il cameriere l'ha trovato morto, dopo questo decesso, nell'arco di ventiquattr'ore si sono verificati altre morti, la notizia si è sparsa in un baleno, la gente ha finalmente capito che esiste un pericolo ma forse non ne hanno recepito la gravità. 

Il traffico è notevolmente diminuito, il silenzio è surreale, spezzato solo dalle sirene delle ambulanze, ma la gente continua ad uscire e mescolarsi con la folla dei supermercati, continua ad non preoccuparsi di evitare il contagio, forse ha paura di capire... ma spera di salvarsi.

The Jakarta Post.. But it appears that nothing is off limits for a group of local social media influencers who are willing to turn every issue into a petty partisan squabble, framing an extremely serious discussion about ways to prevent a looming health disaster within a shallow, myopic and nauseating political spectrum. 

  • Ma sembra che nulla sia off limits per un gruppo di influenzatori di social media locali che sono disposti a trasformare ogni questione in un piccolo litigio partigiano, inquadrando una discussione estremamente seria sui modi per prevenire un incombente disastro sanitario all'interno di un politico superficiale, miope e nauseabondo spettro.

L'ambasciatore italiano in Indonesia ha comunicato: ...salva, per i cittadini che si trovino all’estero, la possibilità d’ingresso in Italia e di spostarsi all’interno del territorio nazionale per far rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza. Tale possibilità va tenuta ben presente da coloro che intendono recarsi in Italia, in considerazione delle crescenti misure restrittive agli spostamenti  e dell’evoluzione sanitaria in Indonesia.  Allo stesso modo, i connazionali residenti o domiciliati all’estero (come anche i cittadini stranieri, inclusi i turisti) possono partire per rientrare al proprio luogo di residenza o domicilio all’estero. 'Con le loro sole forze'... aggiungo io.

Auguro ai nostri connazionali tanta fortuna e li invito ad avere pazienza e perseveranza, il nostro Consolato non ha autorità ne' capacità di aiutarci... gli indonesiani sono profondamente diversi dagli italiani e viceversa, il tempo per loro non ha l'importanza che noi gli attribuiamo, quando dicono "besok" (domani) non bisogna prenderli alla lettera, ma alla fine, come abbiamo sperimentato molte volte, si riesce a trovare un punto di incontro.

#COVID19, #Egoismo, #solidarietà, #Bali, #esteri, #consolato

0 visualizzazioni