• Libra Adri

Sacro e profano



In uno dei miei viaggi in Italia, programmai una visita a Monterotondo ed accettai, in quell’occasione l’invito di un cugino ed amico che vive in una tenuta a pochi kilometri da Monterotondo. Mio cugino, sapendo della mia predilezione per la buona cucina e sapendo che vivendo in Indonesia taluni prodotti sono al di fuori della mia portata, mi fece assaporare le fantastiche ricette pugliesi, accompagnate da un vino favoloso prodotto nella sua azienda agricola.

Trascorsi ore piacevoli in buona compagnia e ringrazio la bravissima cuoca che rallegrò il mio palato con i sapori unici delle ricette originali tramandatele dalle donne della sua famiglia.

Arrivò il giorno della partenza ma prima andammo tutti a Monterotondo per visitare la nuova collocazione delle spoglie del Beato Padre Pio.

Il piazzale della chiesa era gremito da una folla impressionante, ci mettemmo pazientemente in fila e pàsso dopo pàsso entrammo nella cripta.

C’erano migliaia di persone in attesa di vedere, toccare, dire una preghiera sulla tomba del Santo.


Eravamo ormai all’interno quando all’improvviso avvertii un profumo molto intenso, un misto di rose e gelsomini. Dentro di me pensai che non era opportuno usare un profumo così forte in tale occasione, mi guardai intorno incuriosita ma le persone vicine a me erano immerse nelle loro preghiere.

Mi convinsi che solo io avvertivo quel profumo e mi ricordai che questo inspiegabile fenomeno era già accaduto ad altri e… cominciai a provare disagio.

Mi allontanai ma continuavo ad avvertire quel profumo, mi avvicinai ad un confessionale, mi inginocchiai, raccontai l’accaduto e chiesi al frate come dovevo interpretare questo evento. Egli mi rassicurò e mi disse che il Santo aveva ascoltato le mie preghiere.

Quando un’esperienza mi tocca profondamente, vengo assalita da un pudore dei sentimenti che mi impedisce di raccontarla. Deve passare del tempo prima che sia in grado di rendere partecipe anche altri delle sensazioni da cui sono stata coinvolta.

Mi ritengo fortunata di aver avuto questa esperienza, mi ha cambiata e mi ha fatto capire che non siamo lasciati soli, gli Angeli esistono e le difficoltà che ci assillano possono essere superate cambiando l’atteggiamento negativo con cui ci rapportiamo ai problemi stessi.

Non sono ne’ un’esaltata, ne’ una fanatica religiosa e questo ricordo mi ha accompagnato per mesi successivi al fatto ed ogni volta che lo rammento avverto quel profumo e mi chiedo: fra tante persone perché solo io….


Negli anni trascorsi in Indonesia, più e più volte ho avuto esperienze mistiche, indescrivibili a parole che solo a rammentarle sento la pelle accapponarsi. Vuoi per il maggior contatto con la natura e le sue forze, vuoi per la semplicità dei costumi locali, c’è stata quasi una concentrazione di fatti paranormali in questi anni, che non ho avuto in tutta la vita.

Ho avuto prove irrefutabili dell’esistenza degli Angeli che se non sono esattamente messi a guardia della nostra persona, ci accompagnano per dei periodi più o meno lunghi, aiutandoci e proteggendoci.

Non ho mai parlato con loro o avuto incontri ravvicinati ma ci sono stati fatti che mi hanno dato la certezza della loro presenza ed eventi di cui sono stata testimone che non trovano spiegazione nel mondo del reale. Ci sono state circostanze per cui mi sono dovuta arrendere alla realtà dell’imponderabile.


http://www.mixpod.com/playlist/89400424

#cucina #pane #paranormale #Angeli #PadrePio #misticismo #vino

0 visualizzazioni