• Libra Adri

La bellezza della Natura.

La funzione dei maschi e delle femmine di tutti gli esseri viventi, sia per gli animali, insetti etc. che per gli umani, non è stata decisa dall’uomo (il Maschio), come le femministe proclamano, ma dalla NATURA.


Contrariamente all’uomo, una donna ha un corpo oltre al cervello. 

Questa è l’unica differenza che vedo tra i due sessi. Un corpo elegante, un corpo armonioso, un corpo meraviglioso, che l’uomo non ha se non è effeminato… ma in questo caso come dice il termine, è rassomigliante ad una femmina. Un corpo perfetto capace anche di procreare.

Possiamo quindi definire che è la femminilità che diversifica i due sessi.

Le donne tendono a denigrarsi svilendo la loro funzione nel disegno della natura prima che nella società.


Io amo pensare che un giorno le donne di sesso femminile accetteranno con serenità di essere donne ed inizi una nuova fase esistenziale più evoluta.

Amo credere che l’intelligenza avrà, un giorno, il sopravvento sulla voglia di farsi valere a qualsiasi prezzo anche a discapito della propria dignità.

Con questo non intendo, come i maligni possono pensare leggendo le mie parole, che la posizione delle donne è dietro i fornelli o in un postribolo, ma neanche che si possa realizzare solo interpretando il ruolo di maschio. La donna, l’essere umano al femminile che vuole assumere il ruolo del maschio, rifiuta la propria funzione.

Talune “donne”, vogliono che la donna prevalga sulla femmina e tal’altre che sia la femmina a prevalere. Questo avviene quando esiste uno scompenso tra le due identità: l’essere umano che risiede nel corpo della donna e la sua femminilità.

L’essere umano al femminile vuole il suo posto nella società e questo è giusto e ragionevole ma lo vuole pari a quello di un maschio e quando questo desiderio prevale, la femmina in quell’essere umano non riesce a svolgere la sua funzione ed è una donna “sprecata”.

Al maschio se gli togliamo la funzione che dagli albori gli è stata naturalmente assegnata, non gli rimane nulla, visto che la donna vuole rivestire il ruolo di maschio e di femmina. Il maschio cacciava e portava il cibo in tavola e la femmina curava la prole e la casa. Il maschio, ancor oggi, non pretende altri ruoli, se non e` un effeminato, mentre moltissime donne lo fanno.

Adesso le cose sono più complesse ma il concetto è lo stesso e naturalmente qui stiamo parlando  di concetti e di principi, mai di casi personali che sono tanto numerosi e diversi quante sono le singole identità che potremmo trattare.

La funzione del maschio, se gli togliamo la sua natura, si ridurrebbe a quello di fecondare la femmina… molti maschi ne sarebbero felici, oppure in aggiunta sollevare la femmina da alcune incombenze domestiche sgradite.

Si cercano motivazioni complesse ed inverosimili… la realtà delle cose ovvero “i fatti”, sono sempre semplici, specialmente se ci ha messo le mani la Natura.


#armonia #bellezza #femminilità #Natura

0 visualizzazioni