• Libra Adri

Irreperibili, introvabili…spariti.


La vera scelta non è con chi.. ma senza di chi… (da aforismi romani) Sarà per la mia qualità quasi camaleontica di integrarmi e di accettare le persone ed i luoghi senza la pretesa di interferire con le abitudini locali, fossero anche incomprensibili per mentalità ed estranee alla mia cultura ed al mio modo di vivere, mi sono sempre trovata a mio agio in qualsiasi luogo i miei viaggi mi hanno condotto.

Quest’anno festeggerò –si fa per dire– un’età importante; stranamente non avevo mai pensato alla mia età perchè sto bene in salute, sono agile, dinamica, mi sento esattamente come venti anni fa ma non posso più permettermi il lusso, prettamente giovanile, di sprecare gli anni che verranno, è tramontato il tempo in cui potevo permettermi di fare programmi a lunga scadenza, è arrivato il momento di dover cambiare ancora e vivere soddisfatta e serena giorno per giorno. 

Quando mio marito ed io approdammo sulla meravigliosa ed incontaminata isola in cui tuttora viviamo, pensammo che questa sarebbe stata la nostra ultima meta, avevamo, anche qui tutto ciò che potevamo desiderare… ma non si può fermare il tempo, lo sviluppo individuale e quello che erroneamente la gente chiama civiltà, tutto cambia e si evolve, quello che ieri era sufficiente, oggi non è più neanche soddisfacente.

Ciò su cui non avevo riflettuto sufficientemente è che si può programmare il futuro solo fino ad un certo punto, perché il futuro cambia di continuo e sono le nostre azioni, parole, conoscenze, che lo modellano e ciò che facciamo o diciamo cambia il futuro di tutti coloro che in qualche modo sono coinvolti insieme con noi, in un susseguirsi di situazioni senza controllo e senza possibilità di cambiare il corso degli eventi.. magari si potesse avere la lungimiranza del futuro.. perché nulla potrà tornare ad essere come prima.. migliore, peggiore, di sicuro diverso.

La consapevolezza e nuove esigenze ci inducono ad un ulteriore cambiamento. Mio marito ed io abbiamo deciso di mutare drasticamente la nostra vita ed iniziare una nuova avventura in un altro luogo, una nuova casa, nuove conoscenze, una vita che per certi versi sarà più facile, scevra da tutte quelle complicazioni di un’esistenza avventurosa che per noi sono diventate parte abituale della nostra vita ma a cui non si fa mai realmente l’abitudine. 

Questo trasloco non sarà solo un altro indirizzo in una città diversa in un nuovo Paese, ma un cambiamento drastico, un’esperienza che molti vorrebbero attuare ma pochi hanno il coraggio di intraprendere. Metteremo in atto un cambiamento che fino ad oggi, per convenzione sociale, ci è stato impossibile concretizzare: ci renderemo irreperibili, taglieremo i contatti con tutta quella gente che si ricorda che esistiamo solo a Pasqua e Natale e qualche volta ai compleanno, inserendoci in auguri collettivi e preconfezionati. Elimineremo dalla nostra vita gli stupidi presuntuosi, gli ipocriti e gli opportunisti, un taglio netto con quella gente che ti cerca solo se ha bisogno di qualcosa, rimarremo in contatto con le sole persone che stimiamo, nessuno altro avrà il nostro nuovo indirizzo, numero di telefono, Email.. tutto cambierà, qualsiasi collegamento che potrebbe farci rintracciare sarà eliminato comprese identità mediali.

Ad alcuni avevamo dato molto, ad altri abbiamo dato tutto, non ci aspettavamo nulla se non amicizia e rispetto, lo davamo per scontato perché lo abbiamo meritato. Forse i primi tempi qualcuno si domanderà che fine abbiamo fatto, ma sono sicura che nel giro di qualche mese nessuno si farà più domande.

Sono fiduciosa che sarò ancora felice, in maniera diversa ed inaspettata, perché la vita è dura solo con chi ha perso la speranza e sono estremamente curiosa di conoscere quello che il destino mi riserva, dovrò fare attenzione ai particolari che mi sono ancora sconosciuti, alle occasioni che non debbo lasciarmi sfuggire, essere preparata ad un cambio di direzione di cui non so ancora nulla, la sola cosa che per qualche tempo rimarrà immutata, sarà il piacere di scrivere, questo è un desiderio radicato profondamente in me, cercherò di trasmettere, per quanto mi sarà possibile, il mio bagaglio di conoscenze e le mie riflessioni, perché non vadano perse quelle esperienze che ho ottenuto, a volte col sorriso, spesso con dolore.

So bene che questa filosofia di vita è molto lontana dal pensiero dei più e mi auguro che nessuno debba mai arrivare a conclusioni simili alle mie ma questa decisione mi dona, fin da ora, un senso di liberazione che non avrei mai immaginato. Può sembrare assurdo annunciare la propria sparizione ma ora che è divenuto attuabile posso togliermi la soddisfazione di dirlo pubblicamente.


Ho ancora qualche mese prima che cambi il mio attuale stile di vita, tempo per godere ancora della vista del mare e dei suoi colori, le colline che si stagliano all’orizzonte, oggi con varie sfumature di verde, domani con l’arrivo della stagione secca, con tutta la gamma dei colori dal giallo, all’ocra, al marrone bruciato. 

Mi mancherà il profumo della terra bagnata dopo la pioggia, svegliarmi il mattino e capire dall’odore nell’aria che c’è la bassa marea, il profumo dell’erba appena tagliata.

In qualunque parte del mondo mi troverò, questi colori e questi odori mi ricorderanno la mia piccola isola ed un piccolo dolore riaffiorerà, sostituito subito dal piacere di aver vissuto pienamente, con ancora la voglia e la capacità di vivere l’avventura della vita. 


#cambiarecittà #lasciotuttoevadovia #tagliareicontatti

0 visualizzazioni