• Libra Adri

Indole, astrologia, destino e libero arbitrio.



Ho amato il mare tutta la vita, forse non con l’intensità che vi profonde mio marito ma  grazie anche a questo amore condiviso, ho la fortuna di abitare col mare a solo pochi metri dal portone di casa.


Quando il cielo si colora di un chiarore rosa che annuncia il sorgere del sole,  mi seggo in riva al mare ed una calma che non ha uguale mi pervade, la leggera risacca fruscia sulla battigia con un suono quasi ipnotico, mi rilassa.


Lascio che la mente si innalzi libera, il mio pensiero vaga come una rondine che esegue le sue evoluzioni senza fermarsi, prendo il mio tempo per gustarmi questa pace e meditare.


Il silenzio è totale, fra non molto gli uccelli canteranno al nuovo giorno, arriveranno i bambini con il loro allegro vocio, subito dopo le donne del villaggio poco lontano, con le ceste del pesce sulla testa, si avvieranno al mercato, a volte il mio gatto mi segue, si accoccola accanto a me, mi guarda con i suoi occhi  enigmatici, appoggia il mento sul mio ginocchio e mi fa compagnia.





Questa mattina non riesco a rilassarmi, un pensiero mi insegue, cerco di pensare ad altro ma non ci riesco, riaffiora a turbare la mia pace.


Mi arrendo, debbo trovare una risposta da dare alla mia migliore amica, ha un problema ed ha chiesto il mio aiuto. Il suo problema non è da poco ma è comune a molti: i figli. Nel caso specifico il ragazzo ha un carattere spigoloso, scontroso, sempre insoddisfatto, la mia amica Anna non lo sopporta più, per quanto bene voglia a suo figlio, a volte perde la pazienza, senza risultati perché lui continua imperterrito ad essere sgarbato, a volte anche aggressivo.


Si è rivolta ad uno psicologo, senza risultati apprezzabili, infine si è rivolta a me, sua amica ma in questa occasione nelle vesti di  astrologa.


Il tema natale del ragazzo  conferma la preoccupazione di Anna, io posso solo spiegarle il perché, anche se non è poco: complesso di inferiorità, senso di inadeguatezza, timidezza, questi elementi fanno si che il ragazzo invidi i compagni che ritiene più fortunati di lui e si evidenzia la volontà di colpevolizzare i genitori per non riuscire ad essere quello che lui vorrebbe.


Questo è un caso classico in cui lo psicologo e l’astrologo insieme, avrebbero potuto capire, aiutare e curare, ognuno apportando le proprie conoscenze, ma l’Astrologia è ancora vista come una ciarlataneria per gente credulona e lo psicologo impiega mesi per capire quello che è così evidente, non vi è nulla da interpretare o sviscerare.


Quando mi accingo a sviluppare un tema natale, mi assicuro che l’ora di nascita sia esatta, basta uno scarto di dieci minuti, che equivalgono a due gradi, per spostare il grado dell’ascendente e rivoluzionare tutta la ruota del tema natale.


Mi è capitato di vedere una espressione dubbiosa sul viso di persone che non si riconoscevano in quello che illustravo, fin quando ammettevano che l’ora di nascita era approssimativa, solo un certificato dell’anagrafe riuscì a risolvere il problema ed ottenere un tema natale preciso.


Con questa premessa di attendibilità ed esattezza, ognuno di noi nasce con un suo carattere ben preciso. Ben poco si può fare per cambiare l’indole di una persona, senza la precisa volontà dell’interessato, il solo compito che rimane ad un genitore responsabile, sarà di insegnare al proprio figlio le basi dell’educazione, l’onestà, il rispetto, il senso del dovere; la perseveranza degli insegnamenti potrà smussare gli aspetti più aspri di un carattere, altro non potrà fare.


L’adulto che diventerà, sarà un prodotto di questi insegnamenti ma i modi ed i comportamenti saranno scelte personali basate sulla sua indole, il suo modo di essere. Come un fuoco sotto la cenere, un temperamento violento, aggressivo, sarà una presenza scomoda ma sempre latente; il rinunciatario non cambierà il suo modo di fare anche se lo renderà un perdente; un bugiardo continuerà mentire  senza ritegno.


Avevo sempre pensato, prima di intraprendere lo studio dell’Astrologia, che un  carattere difficile fosse il risultato di un cattivo esempio e di una carenza  educativa, altresì vedevo persone tanto garbate e serie, disperate per il comportamento disonesto dei loro figli, ragazzi drogati o alcolizzati mentre i loro genitori avevano fatto di tutto per impartire dei buoni insegnamenti, genitori che non riuscivano a spiegarsi l’omosessualità dei loro figli.


Molti stentano a crederlo, ma anche una diversa sessualità appare in un tema natale, quando è intrinseca nella personalità e non indotta da fattori esterni, ma questo argomento è troppo complesso per riassumerlo con poche frasi, scriverò in seguito in merito, in maniera esauriente ed esaustiva, per chiarire un argomento così attuale.


Dopo aver studiato centinaia temi di ragazzi e ragazze con problemi, ho focalizzato l’attenzione su alcuni aspetti planetari che ritraevano l’interessato bugiardo, aggressivo, inaffidabile.


Esistono situazioni in cui a nulla vale l’educazione e l’esempio se non a mitigare l’inevitabile. Confesso che quando mi si presenta  un tema natale con una situazione planetaria con caratteristiche deprimenti come il cattivo aspetto Sole/Plutone/Marte, non provo simpatia per questi personaggi, autoritari, prevaricanti, vendicativi; il cattivo aspetto Mercurio/Plutone, è  classico di quelli che mentono su tutto e a tutti; un malevolo Urano rende le persone imprevedibili, inaffidabili, estremamente nervose; Marte nello Scorpione, a mio avviso, è l’aspetto che incute più  timore, in quanto l’interessato è crudele, vendicativo, perseverante nella cattiveria; quando “leggo” questi aspetti nel  tema natale di un ragazzo che in fondo ancora non sa cosa vuole o cosa è in grado di fare nella vita, vengo presa dalla tristezza.


Il ragazzo in questione non ha colpa di questa situazione, eppure ne subirà le conseguenze per tutta la vita; solo se riconoscerà di avere una tale “predisposizione” e vorrà porvi rimedio, potrà  imparare a dominare gli impulsi che lo spingono ad agire avventatamente, a controllare le proprie azioni, anche violente verso le persone care, dovrà reprimere desideri di vendetta, senza menzogne per raggiungere le sue mete.


I genitori non dovranno angustiarsi chiedendosi dove e quando hanno sbagliato o che forse si sarebbero potuti impegnare di più, essere più attenti.. è inutile colpevolizzarsi, il caso, il destino, chiamatelo come desiderate, ha deciso per tutti.


Il compito dei genitori sarà di accompagnare il figlio in questo percorso; non sarà facile, ma sarà giusto per lui e per chi gli sta accanto. Quando al contrario questi figli, avranno dei genitori disattenti  o assenti non avranno modo di ricevere quell’attenzione ed aiuto che necessitano.




Alla luce di questi fatti il libero arbitrio su cui tutti noi abbiamo sempre fatto affidamento, non è così libero e tanto meno illimitato come abbiamo sempre creduto. Il destino di una persona, è realmente già scritto se l’individuo consapevolmente non si impegna a riscrivere o correggere, giorno per giorno, quanto già deciso per lui.


Esiste sempre una speranza, ognuno di noi ha la possibilità di scegliere se adagiarsi nel proprio modo di essere o intraprendere la difficile strada di migliorarsi, attingendo alla personale forza di volontà per combattere e dominare il proprio brutto carattere o gli aspetti di noi che non apprezziamo.


Non sono ancora riuscita ad accettare interamente questa realtà, mi ribello davanti all’ingiustizia che molti debbono patire, l’unica scelta che mi sono imposta: mi rifiuto di studiare il tema natale di un bambino piccolo, mi rendo conto che equivale a nascondersi, ma non sopporto di scoprire  che quel bimbo innocente, ha una strada difficile da percorrere e si può fare poco o nulla per aiutarlo.


#liberoarbitrio #cattivocarattere #destino #astrologia #predisposizione #indole #temanatale

0 visualizzazioni