• Libra Adri

Il temerario Ariete: "Io sono il primo".


Ariete 21/3 – 20/4

I nati in questo segno amano predominare, in genere mostrano un atteggiamento privo di complicazioni verso la vita. Vanno dritti per la loro strada e molto spesso riescono a convincere gli altri che non vi alcun ostacolo di fronte a loro.

La personalità dell’Ariete è aperta e priva di particolari difficoltà, la sua chiarezza mentale, per certi versi simile a quella della Vergine, lo aiuta a semplificare compiti che per altri sarebbero molto complicati ed insidiosi.

Chi appartiene al segno dell’Ariete ha fama di essere audace e coraggioso, la verità è che possiede un entusiasmo trascinante che arriva alla temerarietà. I suoi amici lo apprezzano per la sua grande spontaneità, detesta le menzogne e le bugie, specialmente quelle degli altri…, non ammette ipocrisie, incapace di portare rancore, manca delle mezze misure e nei confronti del denaro sa essere tanto prodigo quanto avaro. Un difetto che, più spesso di quanto vorrebbe lo mette nei guai, è la sua totale mancanza di diplomazia, guai a farlo arrabbiare, la sua reazione oltrepassa le sue reali intenzioni facendogli pagare le conseguenze delle sue azioni e parole, senza tuttavia arrivare alla programmata “sopraffazione” del Capricorno o alla “crudeltà” dello Scorpione.


L’amore più importante per un Ariete è la libertà. La sua infanzia, a causa di una costante irrequietezza che non trova uno sfogo, è spesso difficile. Sin da piccolo si impegna per trovarsi al primo posto nello sport, in qualsiasi gioco intraprenda, nella scuola, anche se si annoia facilmente. Per crescere bene ha bisogno, più degli altri bambini, di essere indirizzato con disciplina e attenzione costante, supportata da grande amore ed affetto continuo.

I parenti e gli amici più intimi di un Ariete sanno molto bene che il suo desiderio di primeggiare non è dovuto solo ad un radicato egocentrismo ma ad un desiderio spasmodico di vincere ed emergere.

Questo modo di comportarsi pone gli Ariete in condizione di raggiungere e conquistare obiettivi difficili e prestigiosi e nel raggiungimento di mete che, oltre alla soddisfazione personale, gli daranno sostanziosi vantaggi economici, purché abbiano alle spalle persone che siano disposte ad assisterli ed a rifinire i loro piani nei dettagli, come solo gli insostituibili Vergine sanno fare, mentre gli Ariete si staranno muovendo verso altri nuovi ed affascinanti progetti.

Il più grande difetto dell’Ariete è l’egoismo che di tanto in tanto affiora, dimenticare una ricorrenza, annullare un invito all’ultimo minuto per accettarne un altro più gradito….. non sarà difficile all’Ariete inventare una scusa per mettere riparo allo sgarbo, mascherare la scortesia con piccole gentilezze e regali, ma quando la cosa si ripeterà, perché si ripeterà… e il partner o gli amici, che non sono stupidi, si saranno offesi, non fingano sorpresa, imputando sempre tutto alla sbadataggine, un giorno potrebbero aver bisogno di un amico e sarà bello sapere di poter contare su qualcuno.


I problemi principali che questo segno deve affrontare sono la “diffidenza” e la “competitività“. Troppo spesso l’Ariete si crede circondato da potenziali nemici o avversari. Diffida del negoziante, del cameriere, del tassista che, secondo lui lo vorrebbero imbrogliare o di avversari da superare in una gara per il primato perché avere degli antagonisti è il massimo della gratificazione per un Ariete, dà sapore ad una vittoria.

Per quanto discutibile, il comportamento dell’Ariete è una reminiscenza di un comportamento atavico, quando il mondo era popolato da “belve” da cui difendersi e proteggere la propria famiglia. Quando poi le “belve” scomparvero e la diffidenza e l’aggressività sarebbero dovute attenuarsi, il comportamento di tutti gli esseri umani, a qualsiasi segno zodiacale appartengano, non sono mutati, bensì mascherati da una sottile pellicola di civiltà, i condizionamenti sopravvivono all’evoluzione poiché sono incisi nel DNA, ognuno seguendo la propria indole, continua a “vigilare“, il ricordo dell’atavico pericolo rende tutti prudenti.

Ascendenti

Il segno solare, determina il nostro modo di presentarci di fronte al mondo esterno, rappresentando ciò che la gente percepisce di noi al primo incontro.

L’ascendente agisce ad un livello differente: rappresenta la nostra vera, più intima personalità, il nostro “io” noto solo a chi ci conosce profondamente.


Ascendenti di Fuoco: Ariete – Leone – Sagittario

In aggiunta alla già “calda” indole dell’Ariete, l’ascendente Ariete aggiunge alla sua personalità temperamento, impulsività, energia e allegria, si inquieta facilmente, a volte un po’ troppo precipitoso, non si lascia fermare da nulla e nessuno, persegue piani ambiziosi e segue il percorso che si è prefisso, senza dubbi o tentennamenti.

Quando il prestigioso Leone “ascende” l’unica cosa da fare è “tenerlo a terra” infatti rende l’individuo un po’ troppo tronfio ed esibizionista.

l’Ariete ha bisogno di buoni “appoggi” nel tema natale in grado di tenere a bada questo ascendente ambizioso ed orgoglioso, sebbene venga caricato di energia, aumenta anche la sua “ingenuità“.

Se il tema fosse debole e se il Sole e/o Plutone fossero “lesi“, l’ascendente Leone può scatenare frustrazioni e complessi di “lesa maestà“,

Quando due segni di fuoco come l’Ariete ed il Sagittario si incontrano, usufruiscono di una istintiva simpatia. Ottimo ascendente per l’Ariete che abbandona una parte del suo desiderio di protagonismo e ne guadagna in energia che sfogherà spesso in una pratica sportiva e penserà meno al culto della sua personalità.

Il Sagittario incrementerà l’ingenuità dell’Ariete che comunque vivrà senza troppi problemi.

Ascendenti di Terra: Toro – Vergine – Capricorno

Il Toro vuole “costruire“, economizzare, sempre ben aderente al realtà, con i piedi ben piantati sulla terra, si muove determinato seguendo la sua ambizione.

Ha bisogno di sentirsi sicuro, sia emotivamente che finanziariamente.

La fretta che a volte perseguita l’Ariete, viene frenata dalla pazienza taurina che lo induce a non bruciare le tappe. I partners di questi particolari Ariete dovranno armarsi di tanta pazienza, per affrontare il difficilissimo compito di farli “ragionare“, nei casi più difficili potranno emergere gli atteggiamenti tipici dei “Toro compensato” (ovvero Scorpione) influenzando però solo l’atteggiamento verso il partner.

Il segno ascendente della Vergine rimane sempre autonomo, anziché avere influenze caratteriali sui segni solari, si insinua dettando precisi modi comportamentali, si esprime meglio nelle piccole cose, tuttavia un fattore che condiziona l’Ariete è l’aumento di efficienza nel lavoro.

L’Ariete acquista capacità di riflessione ma sacrifica parte del suo calore umano.

Il Capricorno dona all’Ariete stabilità e senso pratico ma innesta componenti di durezza, di ambizione e di forza di volontà su quasi tutti i segni solari, sia pure con gradazioni ed intensità diverse. L’Ariete stenta ad accettare queste influenze razionali ed in molti casi essi perdono in entusiasmo. Tutti e due i segni hanno Marte in comune ed a volte si nota un netto aumento di violenza, sia ragionata (Capricorno) sia aggressiva (Ariete).

Ascendenti di Aria: Gemelli – Bilancia – Acquario

il ritmo di vita già molto rapido dell’Ariete, aumenta con l’ascendente Gemelli e si alza di molto il suo livello di intelligenza. La benefica influenza dei Gemelli, induce gli Ariete a lavorare ad un solo progetto alla volta, invece di avviarne diversi contemporaneamente. Questi individui hanno bisogno di mantenere, all’interno di un rapporto, una libertà di espressione che il partner deve accettare senza condizioni.

quando due segni “cardinali” Ariete e Bilancia, si incontrano come segni solari ed ascendenti, soprattutto ai primi gradi dei rispettivi segni, entrano in gioco ruoli diversi, affettività ed indipendenza, socialità e egocentrismo, gentilezza e rudezza.

La Bilancia dona all’Ariete una simpatia naturale, lo spinge verso una linea di minore resistenza e potrà contare su di una notevole dose di intuizione.

L’Ariete soffre per i suggerimenti che gli vengono dall’ascendente Acquario.

Questi mette in dubbio il suo credo patriarcale e con intelligenza anti-aggressiva ed ironicamente anti-patriarcale, riequilibra quanto di più eccessivo esiste nei condizionamenti dell’Ariete. Inoltre il desiderio di indipendenza, l’originalità, la vitalità, la ricerca della novità, sono presenti in misura considerevole ed arricchiscono l’Ariete che, anche senza desiderarlo, ne rimane soddisfatto.


Ascendenti di Acqua: Cancro – Scorpione – Pesci

Il Cancro è un pessimo ascendente per il vulcanico Ariete, sempre combattuto fra aggressività e remissività, con il conseguente comportamento discontinuo, dove si mescolano testardaggine e rinunce, controbilanciate da una notevole forza interiore e determinazione che pone il raggiungimento di talune mete in cima alla lista delle cose importanti. Notevole la perspicacia soprattutto quando si tratta di affari e finanza, ma che può essere applicata ad ogni genere di interesse.

Con lo Scorpione come ascendente, l’entusiasmo, l’energia e la determinazione della’Ariete saranno appannate poiché le caratteristiche scorpioniche tendono a prevalere su qualsiasi segno solare, ma acuirà le capacità di concentrazione.

La funzione addolcente dei Pesci, smorza gran parte dell’aggressività dell’Ariete, rendendolo il più fortunato fra i segni di Fuoco.

L’influenza è forse più formale che sostanziale, sono i condizionamenti minori che tendono ad emergere: la religiosità, la vaghezza, il disordine, ma possono innestarsi benissimo, in modo anche divertente, in una personalità tutt’altro che evanescente. Sarà il segno solare a dominare il carattere ma alla base troveremo sempre la sensibilità e l’emotività tipiche dei Pesci nei loro risvolti sia negativi che positivi.


#temerarietà #emergere #egoismo #ariete #audace #libertà #primeggiare

0 visualizzazioni