• Libra Adri

Il lato oscuro dei Gemelli.

Aggiornato il: mag 2



Ogni persona ha in se un lato oscuro, non parlo di una mediocre dicotomia, ‘il buono ed il cattivo, il bello ed il brutto..’ ma qualcosa che rende l’essere umano un personaggio unico, irripetibile ed a volte misterioso.  


La condizione che ci rende unici, dipende da fattori che sono diversi da persona a persona. Il modo in cui si è cresciuti, l’educazione ricevuta, la bontà o la cattiveria che esiste in ognuno di noi, il temperamento e l’intelligenza determineranno la persona. 


Mentre il lato positivo che ci disingue è palese tanto che anche volendo non si può nascondere, il lato oscuro forse a volte sfugge perfino ai diretti interessati, perchè ne hanno timore forse anche vergogna. 

Per gestirlo e dominarlo, dobbiamo imparare a riconoscerlo. 


Comincerò a descrivere il ‘lato oscuro’ dei segni d’Aria, i più soft dello Zodiaco: Gemelli, Bilancia, Acquario..



GEMELLI  22maggio- 21 giugno

imprevedibili, duali, troppo o troppo poco concentrati

In realtà, per quanto sia piacevole rimanere meravigliati ed affascinati da questo suo modo di essere, alla lunga rischia di mettere in crisi il suo partner o gli amici fedeli che ammirano la sua intelligenza, ma che nello stesso tempo si sentono a disagio perchè non sanno come prenderli. 


È governato da Mercurio, il pianeta dell’intelletto, delle capacità cognitive e dei modelli mentali, sempre motivato e pronto a imparare, aperto alle conversazioni con chiunque. Va sempre di fretta, si sposta velocemente da un interesse all’altro, lasciandosi alle spalle molte iniziative incomplete. Anche appartenendo alla categoria delle persone mentalmente più attive ed intelligenti possiede la capacità di imparare tutto, il suo peggiore difetto è la superficialità.


Il suo passatempo preferito è navigare su Internet, come se fosse stato ideato proprio per lui, perché gli fa scoprire cose nuove ed imparare nuovi sistemi e nuove tecniche. 


Tuttavia, la sua facilità di comunicare e di assimilare informazioni, non lo aiuta a gestire la sua affettività, infatti l’elemento Aria è il più lontano dal mondo emozionale, essendo l’essenza della razionalità ed affronta le emozioni difficili con la sola ragione. 


Alle persone nate sotto il segno dei Gemelli piace esplorare, ma ciò che amano di più al mondo, è la raffigurazione della bellezza che può essere rappresentata dalle fluide ed armoniose linee di un corpo femminile o la geniale semplicità di un nuovo meccanismo ed adorano passare il loro tempo con persone da cui possono imparare qualcosa e socializzare.


I Gemelli sono particolarmente ecclettici, questo non sarebbe necessariamente un difetto se non fosse per il loro cambiare rapidamente umore quando si trovano a passare da un pensiero all’altro, una situazione che si presenta spesso e che mette a disagio chi non ha confidenza con il loro carattere, inoltre, in questi momenti, tendono a mostrarsi nervosi e poco concentrati, così presi dai loro pensieri, da non avere  il tempo di badare a chi sta loro intorno… ma quando chi gli vive accanto riesce a suscitare il suo interesse,  gli darà  sicuramente la sua attenzione, altrimenti lo metterà  da parte per continuare le sue ricerche, i suoi approfondimenti.  


Quando un Gemelli avverte un malesse interiore, una non meglio definita impazienza, irritazione e disgusto, significa che non sa come impiegare al meglio il suo tempo, la condizione peggiore che possa avvenire. Ciò che preoccupa di più i nativi dei Gemelli è la noia. 


La mia esperienza mi ha convinto che a differenza di altri segni, i Gemelli non siano afflitti da un vero lato oscuro, ciononostante quando un nativo dei Gemelli é annoiato e non può fare nulla per cambiare questo stato, diventa irascibile, un normale battibecco diventa una disputa, irritabile come pochi, diventa irrazionale ed illogico. In casi come questo é meglio sgattaiolare, non farsi vedere per non diventare il bersaglio del suo malumore.


La maggior parte della gente ha bisogno di certezze, mentre per il Gemelli tutto é in continuo movimento, se si sforzasse di dare sicurezza alle persone che ama, se provasse a mettersi nei loro panni e donare loro qualche punto fermo su cui fare affidamento, con sorpresa, nonostante la sua personalità poliedrica, scoprirebbe che qualche punto fermo, rappresenterà un conforto anche per lui.


BILANCIA 23 settembre- 23  ottobre 

indecisi e bisognosi di approvazioni

I Bilancia sono esseri innamorati dell’ideale, non esiste nulla di più bello o perfetto che sia  conforme ai loro desideri. Poiché sono persone molto cerebrali, che fluttuano intorno a concetti e idee, si può immaginare quanto sia difficile per loro assumere un atteggiamento pragmatico. Tutto prima deve essere ben pensato in modo che l’esito della situazione si avvicini ai loro desideri. Ciò significa che i Bilancia sono spesso paralizzati dai dubbi e sono pessimi nel prendere decisioni importanti, idealizzando troppo lo sconosciuto e il futuro, hanno bisogno di imparare a prendere posizioni  senza troppi tentennamenti.


La caratteristica negativa più evidente dei nati sotto il segno della Bilancia è l’indecisione; il problema della scelta è una costante della loro vita, non perché sia legata all’incapacità di ‘scegliere‘, quanto alla paura delle conseguenze che comporta, potrebbe sembrare una stranezza, ma in realtà prendere una decisione, anche di secondaria importanza, mette in difficiltà la povera Bilancia che non desidera scontentare nessuno ed alla fine rende insoddisfatta solo se stessa scegliendo, non quello che piace a lei, ma quello che preferisce chi le sta accanto.


Inoltre avvertono un bisogno, a volte eccessivo, di sentirsi approvati, cosa che li spinge ad agire in un modo diverso da quello che ‘sentono‘ ed a rimanere delusi se non ricevono le attenzioni ed i complimenti che reputano di meritare.


I Bilancia sono moderati e tranquilli per natura, ma questo loro atteggiamento a volte li fa apparire poco sinceri o freddi, facendoli soffrire, perchè in realtà provano emozioni intense, ma sono meno propensi ad esprimerle;  spesso invidiati per il modo sempre corretto ed elegante in cui si comportano, in realtà  essi nascondono la paura di dover affrontare le scelte e le responsabilità emotive che ogni azione della vita impone, causando una insicurezza che causa gravi danni al loro ego. 


Essere Bilancia significa dare un valore a tutto ciò che la circonda e poiché non si può avere tutto, si circonda di cose gradevoli. 


Una persona Bilancia raramente è  ‘aggressiva‘, se lo fosse  bisogna guardare la componente Ariete che è contenuta nel suo tema natale. 


ACQUARIO 21 gennaio -18 febbraio

silenziosi e distaccati, apparentemente indifferenti

I nati Acquario sono noti per il loro bisogno di avere spazi che non desiderano condividere, cosa che li rende persone al limite dell’asociale. 

A ciò si unisce un atteggiamento distaccato con tutti e che li porta ad essere fraintesi perchè, non riuscendo a manifestare la loro partecipazione, danno l’idea di non nutrire il benché minimo interesse per gli altri, un modo di fare a cui non danno importanza ma che alla lunga rischia di far perdere loro, affetti ed amicizie anche importanti.

l’Acquario rappresenta il collettivo, il senso della comunità e l’importanza di ciascun individuo nell’ambiente sociale, vive per la collettività ma non si perde nella folla, pienamente consapevole del suo ‘valore‘, sicuro di essere completamente diverso da tutti gli altri. 


Ha difficoltà ad accettare confronti e sentirsi “solo un’altra persona al mondo“, questo a volte produce un costante bisogno di dimostrare che è speciale, che è unico, un modo di vivere per l’attenzione degli altri. 


L’Acquario è famoso a “dare contro“, assumendo spesso atteggiamenti ribelli e controversi, benché disposti a dare molto per gli altri, non amano essere coinvolti emotivamente nelle situazioni difficili.


Hanno difficoltà a comunicare in maniera profonda con il prossimo, naturalmente varia da persona a persona, ma alla base di tutto troviamo sempre la loro tremenda sete d’indipendenza, e di frequente i legami fissi spaventano l’Acquario che sente di non poter fare sacrifici troppo grandi in nome dell’amore.


I nativi dell’Acquario possono essere persone estremamente testarde e imprevedibili, hanno qualche difficoltà nell’esprimersi emotivamente, provano e pensano più profondamente di ogni altro, ma odiano parlarne, chi gli sta accanto non comprende i suoi sentimenti o i suoi desideri, fino a quando non è troppo tardi.


La contraddizione del segno dell’Aquario, deriva dalla duplicità dei governatori del suo segno: Urano è l’inventore, il mago ed il liberatore, penetra il velo dei misteri e vuole superare il muro dell’ignoranza, della limitatezza e lotta per la libertà; Saturno é il simbolo della struttura e dell’ordine, colui che indica la via sempre difficile da seguire, ma una volta arrivati al traguardo, si dovrà riconoscere essere la più giusta.  Saturno è l’altro lato della medaglia e rappresenta il sacrificio che l’Acquario paga per raggiungere la verità, scontrandosi con una realtà difficile da accettare. 


Questo conflitto è quasi sempre presente nei nati in questo segno, che da un lato amano la ribellione e parlano di libertà (Urano), mentre dall’altro sono imprigionati (Saturno) da regole mentali e principi, da cui fanno fatica a liberarsi. 


In questa lotta perenne tra libertà e tradizione, l’Aquario prova il costante desiderio di trovare la sua strada, impresa difficile in cui pochi riescono.


0 visualizzazioni