• Libra Adri

I figli…sanno deluderti.




Un bimbo felice sarà un adulto felice, dicono.. la propensione alla felicità sta in cosa avrà ricevuto o di cosa è stato privato durante l’infanzia, in affetto, attenzioni, comprensione. 


Consapevoli di questo, molte mamme, ma non tutte, cercano di rendere felice il proprio figlio, ma non basta.. l’indole buona o cattiva, generosa o egoista di ognuno, sarà sempre la nostra padrona. 


Le migliori intenzioni, i miei studi di puericultura prima e di psicologia infantile dopo, non sono serviti a nulla, ho cresciuto i miei figli meglio che ho potuto, li ho coccolati, nutriti, abbracciati, educati, aiutati negli studi e quando credevo di aver ultimato il mio lavoro e mi crogiolavo soddisfatta, al pensiero degli anni sereni che mi aspettavano, mi hanno spezzato il cuore: una mattina mio figlio, con la valigia accanto alla porta di casa, mi saluta: 


” ciao ma’, non ti stressare, io parto” 


una lettera.. due telefonate.. l’ho rivisto dopo quattro anni. Il figlio più giovane invece non è partito, ma se e quando mi contatta, dipende dalla ragazza con cui convive al momento. 





Osservo la società italiana, che conosco meglio, e vedo un futuro non accettabile per nessuno. Con l’esperienza, che ho avuto il dubbio privilegio di guadagnarmi, oggi se dovessi o potessi ricominciare, sceglierei di non avere figli. In questo periodo storico, solo i mediocri si accontentano; chi pensa di valere, cerca fortuna altrove, quindi molte donne si chiedono: perché investire le proprie risorse, fare sacrifici, privarsi di personali soddisfazioni, per vedere un figlio costretto a partire e vivere lontano.





In Italia nascono sempre meno bambini, le donne arrivano sempre più tardi alla maternità, poi.. c’è quella che si barcamena fra nonni, babysitter, asili nido, quella che stroncata dalla stanchezza e nell’impossibilità di gestire due lavori, ‘lancia la spugna’ per occuparsi a tempo pieno della famiglia, casa, figli.. la solita tiritera, io rientro in questa seconda categoria di donne, ho mortificato le mie ambizioni ed ho scelto la famiglia. 


Parteggio per tutte le donne, qualsiasi sia il lavoro che svolgono e possibilmente auguro loro serenità.



In questo periodo sono serena, ma sono consapevole che fra non molto questo idilliaco stato mentale finirà, mi aggrappo a questo momento  sperando che duri ancora. La felicità dura un attimo, dopo rimane solo il suo ricordo e la speranza che ritorni… perché la felicità non è per sempre e mi chiedo: Cos’è la felicità…


#delusione #figli

0 visualizzazioni